Tangenziale di Lodi

Roma, 23 dicembre – I problemi di sicurezza della Tangenziale di Lodi sono noti a tutti da lunghissimo tempo. La mancata soluzione da parte di ANAS è sempre stata addebitata alla carenza di risorse economiche. Ora questo deficit viene meno perché, nella manovra di bilancio, il governo con il comma 59bis ha recepito lo spirito dell’emendamento 1-573 da me presentato, ed ha stabilito che 10 milioni di euro vengano destinati alla messa in sicurezza degli svincoli delle tangenziali. Non sta a me decidere quale sia la soluzione tecnica più adeguata per risolvere il problema della rotonda della Faustina, né tantomeno stabilire quali saranno i tempi di realizzazione e i costi, perché ovviamente ciò andrà definito da un tavolo tecnico tra ANAS ed Enti Locali. Quello che è certo ed incontrovertibile è che ora ANAS ha una congrua dotazione economica da destinare a questo scopo. Altro punto fermo è che viene ribadita, chiara e forte, la volontà politica della Lega di arrivare ad una soluzione, a differenza di chi ha governato negli ultimi cinque anni e non ha fatto nulla per risolvere quello che è uno dei più grossi problemi di Lodi. Avevo promesso massimo impegno sulla questione e, seppur consapevole che questo è il primo tassello e quello che abbiamo davanti sarà un percorso lungo, ritengo di averlo dimostrato con azioni concrete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *