Governo delle poltrone: perde un pezzo e raddoppia la poltrona

Roma, 28 dicembre: nei giri di valzer a cui il governo Conte ci sta abituando, ci mancava la perdita di un Ministro. Infatti negli scorsi giorni il Ministro della Pubblica Istruzione Fioramonti ha rimesso l’incarico. Cos’ha deciso di fare quindi il l’ex avvocato del popolo? Proseguire sulla strada maestra di questo governo: la voglia di poltrona, sdoppiando il Ministero creando una poltrona per la scuola ed una per l’università!

Al valzer delle poltrone non si può non aggiungere che, mentre il Viminale si autoincensa per il calo del numero di sbarchi, dimenticando però che nei primi 8 mesi del 2019 il Ministro degli Interni è stato Matteo Salvini, numeri alla mano nel periodo settembre-dicembre 2018 gli sbarchi sono stati 3.293, mentre nello stesso periodo del 2019 gli sbarchi sono stati 6.304, praticamente i doppio!

Nulla da dire: la democrazia inizia a far paura perchè il sostegno verso la Lega è in costante crescita. Ciò dimostra sempre più che il collante del governo Conte bis sono le poltrone e la paura di perdere le elezioni. Per il bene di tutti il 2020 dovrà essere l’anno della svolta, sempre in battaglia, con prima tappa le elezioni regionali in Emilia Romagna!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *