Coronavirus: Lega, Azzolina emani nuovo decreto, ordinanza è debole e non aiuta studenti

Roma, 7 maggio – “La Lega è interessata alla soluzione dei problemi per facilitare la vita dei cittadini. Per questa ragione, anche nella vicenda scuola, le polemiche sulla maturità e su come dovrà essere garantito il suo svolgimento poco ci interessano; ci interessa molto di più che il ministro Azzolina faccia il ministro proponendo soluzioni di buonsenso a vantaggio dei nostri studenti. Per questa motivazione, anziché percorrere la strada dell’emanazione di un’ordinanza – strumento di per sé debole e a rischio impugnazione da parte di qualunque tribunale amministrativo – che regolamenti l’esame, previsto ora in presenza e non più a distanza, lavori ad un nuovo decreto che includa il precedente. Agendo così riusciremo a normare compiutamente l’esame più importante dell’intero sistema scolastico, sanando anche quelle fattispecie che sono rimaste ancora irrisolte come l’esame dei maturandi privatisti. Si mettano d’accordo, comincino a lavorare; pensino alle famiglie, ai ragazzi, offrano soluzioni e miglioramenti: c’è un intero Paese che li guarda”.

Così i senatori della Lega Luigi Augussori e Maria Gabriella Saponara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *