27 anni dalla strage di via D’Amelio, Augussori: ricordo di Borsellino più importante che mai

Roma, 19 luglio: 27 anni fa a Palermo la mafia uccideva Paolo Borsellino. “Per eliminare un uomo di Stato, una persona che ha scelto di non adeguarsi, la mafia mise in atto un’azione di guerra, uccidento il giudice con la scorta. Borsellino fu eliminato perchè, nella sua vita, scelse di combattere per difendere la legge e la legalità, e non di stare in silenzio ed adeguarsi come migliaia di altri all’epoca scelsero di fare. Per questo il suo ricordo oggi deve essere più vivo che mai” questo il commento del senatore lodigiano Luigi Augussori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *